Leghe Zinco-Titanio

Impiego in edilizia

L'impiego del laminato di zinco nell'edilizia vanta una lunga tradizione tanto da renderlo  il materiale non ferroso per rivestimenti e coperture più usato a livello europeo.

Infatti, oltre ad una ottima lavorabilità, la lega di zinco garantisce:

  • massimo rispetto ambientale
  • ottimo aspetto estetico (grigio ardesia)
  • eccellente durata nel tempo
  • assenza di manutenzione
  • economicità rispetto ad altri materiali non ferrosi

Norma di riferimento: UNI EN 988

In essa sono stabiliti i requisiti per i prodotti laminati piani di lega Zinco-Rame-Titanio utilizzati in edilizia e forniti in nastri, lamiere o bandelle.

 

Il Titanio presente nella lega, migliora la resistenza alla deformazione permanente nel tempo.

 

Il Rame ne aumenta la resistenza a trazione.

 

Le leghe a base di zinco sono caraterizzate da una eccellente resistenza agli agenti atmosferici.

  • ambiente rurale, durata più di 100 anni
  • ambiente urbano industriale: 60 anni
  • ambiente industriale: 40 anni
  • ambiente marittimo. durata da 40 a 60 anni

 

I laminati sono completamente riciclabili ed ecologici in quanto e' dimostrato che la cessione di zinco dovuto allo scorrimento dell'acqua piovana non provoca alcun rischio per l'ambiente.

 

 

Contatti ammessi con lo Zinco-Titanio:

piombo, acciaio galvanizzato, acciaio inossidabile, titanio, rame stagnato(rame ricoperto di stagno), alluminio.

 

 Contatti non ammessi con lo Zinco-Titanio:

rame, ferro o acciaio non protetti.